Uncategorized

La Disfunzione Erettile Impotenza

Non ha mai tradito o lasciato la fidanzata, pur essendo tremendamente infelice, perché il sesso lo atterrisce. Ha sempre avuto paura della sessualità mordi e fuggi e si è rintanato in una relazione tiepida e grigia pur di non affrontare le sue paure sessuali, la sua erezione zoppicante e il suo già diagnosticato deficit erettivo. L’”angioplastica peniena percutanea”, ovvero l’inserimento dello stent nelle piccolissime arterie del pene, viene eseguita, dopo una attenta verifica diagnostica ecografica e con eco-doppler dell’organo a riposo e dinamico , in anestesia locale. Tali dispositivi vengono introdotti con un sottilissimo catetere da un’arteria inguinale più grande, per essere poi guidati fino alla piccola arteria ristretta del pene, dove vengono saldamente fissati per il loro compito terapeutico. Malattie croniche che si associano frequentemente all’impotenza sono l’insufficienza renale, l’insufficienza epatica e la malattia polmonare cronica ostruttiva. Interventi chirurgici, quali quelli necessari per il cancro del retto o per quello della prostata, possono determinare lesioni dei nervi o dei vasi causando, conseguentemente, deficit erettivo.

impotenza

La disfunzione erettile può causare stress, diminuire l’autostima e creare problemi con il/la partner. L’informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. Si tratta di una forma di terapia molto diretta al problema, che viene affrontato attraverso specifiche tecniche. Questa però non trascura, ove necessario, l’analisi di aspetti psicologici più profondi, connessi alla struttura di personalità del soggetto, alle sue relazioni, alle sue idee e convinzioni relative alla sessualità, alla sua storia di vita ed al contesto socio-culturale in cui è cresciuto. L’intera comunità medico-scientifica concorda sul fatto che una sana e costante attività fisica riduca il rischio di impotenza, in quanto previene molti fattori di rischio di quest’ultima.

Anche test per valutare il livello di testosterone nel sangue viene spesso effettuata su uomini con disfunzione erettile, specialmente con una storia di diminuzione della libido o di diabete. In caso di disfunzione erettile di natura psicogena, l’intervento psicosessuale è indispensabile per individuare e rimuovere i fattori che l’hanno generata. La terapia psicosessuale è utile anche in caso di disfunzione organica o mista per alleviare il senso di ansietà che deriva dal disagio di un deficit erettile. Infine è necessario sottolineare l’effetto negativo che molti farmaci possono avere sull’erezione.

Cos’è L’impotenza

È quanto emerge dal congresso nazionale della Societa’ Italiana di Andrologia , appena concluso a Riva del Garda. I soggetti refrattari a questi farmaci o con danneggiamento a carico delle fibre nervose responsabili dell’erezione, potranno giovarsi di un trattamento con farmacoterapia intracavernosa oppure, secondo la volontà del paziente si potrà optare per una terapia chirurgica del deficit erettile mediante l’impianto di protesi peniene. • Il cardine per la diagnosi di un deficit erettile è l’esecuzione di un esame ecografico denominato Power-Color-Doppler Penieno. Con questo esame viene attentamente esaminata l’emodinamica peniena permettendo di discriminare tra disfunzione arteriosa , disfunzione venosa o disfunzione mista.

Come già evidenziato, uno dei fattori che possono influenzare una difficoltà nel raggiungimento dell’erezione peniena è legato al calo del desiderio sessuale. Con l’avanzare degli anni è naturale che l’erezione diventi spesso più difficoltosa e meno stabile. Va comunque detto che non esiste un’età anagrafica in cui l’uomo perde la sua capacità di raggiungere l’erezione. Ad esempio l’impotenza interessa uomini colpiti da diabete, ipertensione, elevata assunzione di medicinali. Il medico solitamente raccoglie tutte le informazioni che aiutano a capire meglio la causa del problema, successivamente passa ad un esame fisico valutando la salute generale, lo stato dei testicoli, del pene e della prostata. Siamo nella sfera sessuale maschile e per impotenza si intende una disfunzione erettile che non consente un rapporto sessuale normale e soddisfacente per la coppia.

< h3 id="toc-1">Cause Comportamentali Della Disfunzione Erettile

I farmaci orali per la disfunzione erettile appartengono alla categoria degliinibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE-5), che agiscono aumentando la disponibilità di ossido nitrico e, quindi, favorendo la vasodilatazione del pene. Questi farmaci non determinano una erezione diretta e passiva, ma una amplificazione della risposta dei corpi cavernosi ad uno stimolo erogeno naturale. Questa terapia orale fornisce, quindi nel rapporto una“spontaneità” vantaggiosa che agisce anche psicologicamente. Questi farmaci sono controindicati nei casi in cui vi è una terapia con nitrati (usati nell’angina pectoris), in quanto la loro associazione potrebbe amplificare l’effetto vasodilatore degli stessi, con conseguente effetto rebaund estremamente pericoloso.

Si iniettano direttamente sui corpi cavernosi del pene provocando vasodilatazione e quindi maggior afflusso di sangue. L’erezione avviene spontaneamente dopo circa 15 minuti senza la necessità della stimolazione sessuale e si mantiene per qualche ora. Tra gli altri difetti di questo genere di terapia è che il farmaco deve essere applicato con una iniezione (dolore!) e che è un tipo di terapia poco accettata da chi non ha un rapporto di coppia stabile. Inoltre nella zona dell’iniezione ci possono essere problemi medici quali fibrosi e priapismo. La disfunzione erettile è proprio un caso di impotenza, cioè di mancata erezione, che può essere legato a cause psicologiche od organiche, anche quando è presente un forte desiderio sessuale.

Quando un uomo fa fatica ad avere un’erezione?

Le cause più comuni della disfunzione erettile sono riconducibili a malattie vascolari come l’aterosclerosi (ispessimento delle arterie) o la disfunzione endoteliale. Un’altra causa può essere legata a fattori psicologici, quali: stress, ansia da prestazione, depressione.

La disfunzione erettile e’ spesso il prodotto di un intreccio di fattori, ognuno dei quali, preso singolarmente puo’ essere piu’ o meno importante nel determinare la sindrome in quel particolare individuo, ma che spesso produce la disfunzione agendo sinergicamente con gli altri. Il dispositivo facilita l’afflusso di sangue al peneSuperare la disfunzione erettile grazie a un piccolo tubo metallico, un vero e proprio stent che faciliti l’afflusso di sangue al pene garantendo l’erezione, nel caso in cui vi sia solo un problema fisiologico ovviamente. La psicoterapia riveste un ruolo importante nel trattamento delle disfunzioni dell’erezione, indipendentemente dal fatto che la causa sia organica, psicologica o mista. Sebbene la frequenza del disturbo aumenti regolarmente col crescere dell’età, la disfunzione erettile può colpire uomini di qualunque età, in rapporti eterosessuali o omosessuali, e anche uomini single. Infatti è noto che la disfunzione erettile è spesso associata, originata e mantenuta da elevate quote di ansia e rimuginio riguardo la prestazione sessuale, timore del fallimento, cali della prestazione sessuale ed evitamenti delle interazioni sessuali generando in tal senso circoli viziosi disfunzionali.

< h3 id="toc-2">Erezioni Virtuali: Porno Online E Impotenza

Nel caso di disfunzioni erettili secondarie ad altre condizioni, occorre tenere sotto controllo la patologia di base . Nella disfunzione erettile di origine psicogena si ricorre alla psicoterapia con l’aiuto di uno psicologo sessuologo. Fra gli altri trattamenti, l’adozione di uno stile di vita sano, l’astensione dall’alcol e dal fumo e l’esercizio fisico rilassante hanno acquisito recentemente una notevole importanza nel controllo dei problemi della funzione erettile maschile. Le prostaglandine vengono a volte usate da uomini che non possono assumere le molecole orali sopra citate a causa ad esempio di problemi molto seri di intolleranza o problemi molto seri di circolazione sanguigna.

A quale età si diventa impotenti?

L’incidenza di tale disfunzione dell’apparato genitale maschile, risulta poco frequente al di sotto dei 40 anni, ma la sua percentuale aumenta rapidamente fino ad arrivare al 50% nell’età compresa tra i 40 ed i 70 anni e al 65% negli uomini oltre i 70 anni.

Recenti studi hanno rilevato che l’attività fisica, in particolare quella aerobica da moderata a vigorosa, può migliorare la disfunzione erettile. I medicinali per la disfunzione erettile non funzionano in tutti gli uomini e potrebbero essere meno efficaci in determinate situazioni quali, ad esempio, un intervento chirurgico alla prostata, la presenza di diabete, bassi livelli di testosterone circolante. Tutti e quattro i farmaci potenziano gli effetti dell’ossido nitrico, una sostanza chimica naturale prodotta dall’organismo che rilascia i vasi del pene . In questo modo aumenta il flusso sanguigno che provoca l’erezione in risposta alla stimolazione sessuale. Bisogna sottolineare che non esiste una sola terapia risolutiva dell’impotenza, spesso la terapia efficace deve essere sempre ponderata e prevedere, anche un approccio di natura psicosessuale, indipendentemente dalla causa, sia essa, psicogena, organica e mista organica e psicogena insieme. E’ importante quindi, prima di tutto, condurre un attento esame medico, allo scopo di appurare la presenza di cause organiche, per poi passare agli aspetti psicologici, che nella stragrande maggioranza dei casi incidono significativamente.

Se si hanno malattie croniche o se il medico sospetta che la causa possa essere un’altra malattia, però, potrebbe prescrivere ulteriori indagini o una visita specialistica. La difficoltà nel riuscire ad avere, o a mantenere, un’erezione può anche essere il campanello di allarme della presenza di fattori di rischio per lo sviluppo di altre malattie, comprese quelle dell’apparato cardiovascolare. Avere saltuariamente problemi di erezione, di solito, non è motivo di preoccupazione; se, però, la disfunzione erettile si presenta con una certa frequenza, ci si deve rivolgere al medico anche se ci si sente in imbarazzo. A volte, per curare la disfunzione erettile possono essere necessari farmaci specifici o altri tipi di interventi terapeutici. Nei casi in cui la disfunzione erettile sia di verosimile natura psicogena, l’intervento psicosessuale è indispensabile al fine di individuare e rimuovere i fattori che l’hanno causata.

  • Dosaggi ormonali, in particolare della prolattina e del testosterone, che possono influire sulla reazione di erezione.
  • Il medicinale non è un afrodisiaco e agisce solo in presenza di una adeguata stimolazione sessuale.
  • È importante che prima di prendere qualsiasi farmaco per la disfunzione erettile, compresi gli integratori da banco e i rimedi a base di erbe, si chieda sempre consiglio al proprio medico.
  • Erettrometria notturna, utile a verificare la presenza di erezioni involontarie durante il sonno.

Per cause traumatiche di impotenza s’intendono i danni che può subire il pene dopo urti violenti a suo carico, movimenti innaturali in fase di erezione o interventi chirurgici a livello del pene stesso. L’impotenza riconosce cause di tipo traumatico, vascolare, neurologico, ormonale e anatomico; inoltre, può dipendere dall’impiego di certi farmaci, da condizioni psicologiche e da determinati comportamenti o abitudini di vita. L’erezione peniena è una complessa risposta fisiologica, che rispecchia lo stato di eccitazione sessuale maschile e dipende dall’incastro perfetto di fattori vascolari, endocrini (cioè ormonali), neurologici, muscolari ed emozionali. L’impotenza è l’incapacità di avere e mantenere un’erezione, anche quando è presente un buon desidero sessuale. La rivoluzione nella cura dei problemi di disfunzione erettile del pene è da poco avvenuta ma nessuno ne ha parlato in modo approfondito. Tipicamente sono prive di effetti collaterali e utilizzabili da ogni categoria di paziente; l’efficacia è sicuramente inferiore rispetto ai PDE5.

Le compresse di Levitra devono essere assunte per bocca con un po’ d’acqua, meglio evitando pasti ad alto contenuto di grassi. I problemi di impotenza possono compromettere le relazioni coniugali o sessuali in atto e possono essere la causa di matrimoni non consumati e di sterilità. Si stima che circa 30 milioni di uomini negli Stati Uniti soffrano di impotenza e che il 95% di questi casi possa essere trattato.

impotenza

Durante questa verranno affrontati i fattori principali di mantenimento del problema, quali l’ansia da prestazione, lo stress ed altri circoli viziosi disfunzionali. In tal caso il problema è di natura psicologica e, come tale, andrà affrontato con una terapia cognitivo-comportamentale specifica. È importante segnalare che, oggi, grazie ai progressi medici degli ultimi anni, i farmaci contro l’impotenza sono molto più efficaci di un tempo. L’impotenza da cause anatomiche è meglio nota come impotenza anatomica o disfunzione erettile anatomica. L’impotenza da cause neurologiche è detta più propriamente impotenza erettile neurogenica o disfunzione erettile neurogenica.