Uncategorized

La Disfunzione Erettile Impotenza

Se l’impotenza è correlata a tabagismo, abuso di alcol e/o uso di droghe, la terapia causale consiste nel correggere tali abitudini, in favore di uno stile di vita più sano. Se l’impotenza è frutto di una malattia di cuore, il trattamento causale prevede la cura di tale malattia . Per poter attuare una corretta terapia causale, è fondamentale, in corso di diagnosi, individuare con precisione la causa dello stato di impotenza. L’impotenza da cause ormonali è conosciuta anche come impotenza ormonale o disfunzione erettile ormonale. L’impotenza da cause vascolari è anche detta impotenza vasculogenica o disfunzione erettile vasculogenica.

Laradioterapia e gliinterventi chirurgici o endoscopici a livello della pelvi possono determinare una disfunzione erettile a seguito di lesioni nervose o vascolari. Gli interventi di prostatectomia radicale per carcinoma della prostata e di cistectomia radicale per carcinoma della vescica rappresentano le principali cause di disfunzione erettile postchirurgica. Tra i numerosi fattori che sembrano contribuire a determinare il verificarsi di un deficit erettile postoperatorio, l’età e la tecnica operatoria rappresentano le determinanti di maggiore importanza. La possibilità di effettuare interventi di chirurgia nerve-sparing, con risparmio del fascio vascolo-nervoso ha di molto ridotto questo tipo di complicanze. In linea generale questa procedura è applicabile nei pazienti che presentano un tumore confinato alla prostata. Attualmente la prostatectomia radicale nerve-sparing dovrebbe essere considerata la tecnica di scelta nella maggior parte degli uomini candidati alla chirurgia prostatica per tumore.

In alcuni casi selezionati, comunque, è richiesta un escissione più completa del fascio vascolo-nervoso, ad esempio quando il paziente è anziano, quando presenta già disfunzione erettile preoperatoria o quando il tumore è esteso oltre la capsula prostatica. Indipendentemente dal tipo di intervento effettuato, già da alcuni anni si è focalizzata l’attenzione sulla riabilitazione precoce della funzione erettile dopo chirurgia pelvica. A meno di condizioni cliniche particolari, tale terapia dovrebbe iniziare a distanza di due settimane dall’intervento, in modo da aumentare considerevolmente le possibilità di recupero della potenza sessuale. La disfunzione erettile o impotenza è l’incapacità costante di raggiungere e mantenere una erezione sufficiente per portare a termine un rapporto sessuale. L’erezione peniena è infatti quel fenomeno indotto dall’eccitazione sessuale che provoca l’aumento delle dimensioni, l’inturgidimento e il sollevamento del pene tramite l’afflusso di sangue nei corpi cavernosi. Per anni quella psicogena è sembrata essere la più comune causa di disfunzione erettile; oggi i dati epidemiologici indicano che spesso è determinata o accompagnata anche da alterazioni di natura organica.

Disfunzione Erettile, Tadalafil Efficace

Il trattamento psicologico è fondamentale nelle forme di impotenza di origine non organica; è comunque sempre importante anche nelle forme di impotenza organica, per la reazione psicologica negativa agli insuccessi erettivi e la conseguente ansia da prestazione. Purtroppo la terapia farmacologica sinora è stata estremamente deludente, contrassegnata da insuccessi dolorosi, basata spesso su casistiche non selezionate, e talora con risultati positivi da considerarsi solo aneddotici. Di recente è stato proposto l’uso di un nuovo medicinale, sildenafil , in grado di inibire selettivamente la PDE5 e quindi, come già detto prima, di ridurre la degradazione del cGMP, favorendo il rilassamento della muscolatura liscia e l’afflusso di sangue. I risultati positivi sono statisticamente significativi e oscillanti tra il 70 e l’80% dei casi trattati.

Alcuni uomini che soffrono di disfunzione erettile possono riuscire ad avere l’erezione solo durante la masturbazione o al risveglio. La caratteristica fondamentale del disturbo maschile dell’erezione è una persistente o occasionale incapacità di raggiungere l’erezione. Utile soprattutto quando la terapia causale non risolve i disturbi di erezione alla radice, la terapia sintomatica per l’impotenza può essere farmacologica oppure chirurgica. Se l’impotenza scaturisce dalla presenza di diabete, la terapia causale consiste nel controllo accurato, con tutti i farmaci del caso, della glicemia. Circa un settimo degli ipertesi soffre di disturbi dell’erezione sia a causa dell’ipertensione stessa, sia a causa dei farmaci prescritti per curarla.

impotenza

Stando a uno studio, l’incidenza dell’impotenza è del 56% tra i fumatori rispetto al 21% tra i non fumatori. L’Incidenza della disfunzione erettile è del 10% circa nella popolazione occidentale generale, ma arriva al 50% nell’età compresa tra 40 e 70 anni. Si deve tenere conto che alcune patologie come il diabete, l’ipertensione arteriosa, le patologie coronariche croniche, l’aterosclerosi e l’obesità sono spesso associate alla disfunzione erettile. Dunque, la disfunzione erettile, qualunque sia la causa, è di gran lunga il problema di impotenza più rappresentato nel sesso maschile. Influenzare negativamente le capacita’ erettili, ma non sempre il loro superamento corrisponde al superamento dei problemi erettili e a casi in cui la cura della depressione porta ad es.

< h3 id="toc-1">Quali Sono I Sintomi Del Deficit Erettile?

Perché si possa parlare di impotenza o disfunzione erettile, l’anomalia deve causare notevole disagio o difficoltà interpersonali. Non deve essere attribuibile esclusivamente agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di problemi medici generali. L’erezione del pene dipende da fattori neurologici, vascolari, ormonali, muscolari e emotivi; un problema a uno o più di questi fattori scatena l’impotenza. Il fenomeno dell’erezione del pene è il risultato di un riflesso spinale, che comporta un maggior afflusso di sangue alle arterie dei corpi cavernosi e, conseguentemente, l’inturgidimento, l’aumento dimensionale e l’elevazione del pene. Anche questo sistema non è particolarmente utilizzato in Italia, mentre lo è molto negli Stati Uniti.

  • L’intervento in day-hospital, senza necessità di ricovero, si conclude, infine, con due punti di sutura all’altezza dell’inguine.
  • Molto dipende anche dai livelli dell’ormone sessuale maschile , che regola molte delle funzioni del nostro corpo e che durante la vecchiaia tende a calare.
  • È fondamentale, inoltre, informare tutti i pazienti a rischio di sindrome metabolica dell’importanza di un cambiamento delle abitudini di vita, a partire da un esercizio fisico regolare.
  • La terapia chirurgica, trova indicazione solo nei pazienti in cui la terapia medica non ha dato risultati .

La disfunzione erettile può causare stress, diminuire l’autostima e creare problemi con il/la partner. L’informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. Si tratta di una forma di terapia molto diretta al problema, che viene affrontato attraverso specifiche tecniche. Questa però non trascura, ove necessario, l’analisi di aspetti psicologici più profondi, connessi alla struttura di personalità del soggetto, alle sue relazioni, alle sue idee e convinzioni relative alla sessualità, alla sua storia di vita ed al contesto socio-culturale in cui è cresciuto. L’intera comunità medico-scientifica concorda sul fatto che una sana e costante attività fisica riduca il rischio di impotenza, in quanto previene molti fattori di rischio di quest’ultima.

< h3 id="toc-2">Sintomi Dell’impotenza

Scontenti delle proprie prestazioni, troppi uomini ricorrono a iniezioni, creme, cerotti o compresse di testosterone, che di solito sono inutili, tanto più che, in teoria, un livello eccessivo di tale ormone potrebbe attivare un cancro alla prostata latente. E’ scontato e intuibile come il trattamento dei disturbi dell’erezione richieda una consulenza approfondita che costituisca la base di un progetto terapeutico costruito sulle caratteristiche e il contesto del disturbo. Queste difficolta’ possono basarsi sull’ignoranza delle dinamiche sessuali, causata talvolta dalla presenza di timori e sensi di colpa che ostacolano la sperimentazione e l’esplorazione della sessualità, e portano a produrre tecniche amatorie inadeguate e poco attente e sensibili. Puo’ essere basata su esperienze negative pregresse, su esagerata reattivita’ ai normali cali di erezione durante i preliminari e il rapporto, eccessiva attenzione al piacere della partner che pregiudica l’abbandono necessario e l’ascolto delle proprie sensazioni, pretese di prestazioni da parte della partner, ecc. Sul piano psicologico troviamo un arco ininterrotto di cause che vanno da una superficiale prefigurazione di insuccesso fino a quella profonda psicopatologia in cui la risposta sessuale acquista un pericoloso significato simbolico a livello inconscio. In linea con questo, i disturbi erettivi secondari (che si presentano cioe’ successivamente ad un periodo di normale funzionamento) sono molto più comuni delle forme primarie che possono sottendere patologie piu’ complesse.

Come aumentare eccitazione donna?

La carenza di libido femminile è direttamente collegata agli ormoni androgeni, ovvero il testosterone, ma anche la dopamina gioca un ruolo importante. Per aumentare la libido femminile è utile assumere degli integratori di vitamina D, magnesio, che aumenta il testosterone libero, antiossidanti e vitamine del gruppo B.

Piu’ comunemente la reazione sessuale e’ solo “parzialmente danneggiata” dai disturbi fisici, mentre “e’ importante il terreno psicosessuale su cui il disturbo cade”. Si ritiene normalmente che la meta’ o piu’ della popolazione maschile abbia presentato nel corso della vita episodi passeggeri di disfunzione erettile, costituendo questo un fenomeno normale che puo’ presentarsi a qualsiasi eta’ per i più svariati motivi. In particolare queste ultime sono costituite da cilindri che vengono impiantati all’interno dei corpi cavernosi e sono connessi a un serbatoio contenente acqua sterile e a una pompa, impiantata sottocute nello scroto.

Disfunzione Erettile Impotenza: Sintomi E Cura

Disturbi erettili possono essere anche la conseguenza dell’assunzione di alcuni farmaci (antipertensivi, beta-bloccanti, alcuni antiaritmici, alcuni antiacidi, antidepressivi e sonniferi). Lo stesso effetto ha anche l’abuso di alcol e nicotina e l’uso di sostanze stupefacenti come la cocaina. Le modalita’ psicoterapeutiche di intervento devono tener conto delle varie determinanti del disturbo erettile e devono quindi avere la flessibilita’ necessaria per poter agire il piu’ efficacemente possibile sia sulle cause più superficiali e immediate che su quelle profonde, individuali e di coppia. E’ unanime ormai il consenso, anche se sfortunatamente non corrisponde talvolta alla pratica, sul fatto che il medico di base, l’andrologo e lo psicoterapeuta sessuale debbano agire di concerto e abbiano spesso bisogno l’uno dell’altro.

impotenza

La disfunzione erettile può insorgere nell’ uomo a tutte le età, anche se appare più frequente in età avanzata. Il primo passo per appurare cosa può causare la mancanza di erezione è un’accurata anamnesi medica e sessuologica del soggetto e della coppia, che include l’esecuzione di questionari volti alla oggettivizzazione del problema. Il medico indirizzerà sulla molecola più adatta, generalmente un farmaco a lunga azione quale il tadalafil è più indicato in una relazione di coppia stabile mentre altri farmaci ad azione più breve sono adatti in caso di rapporti occasionali.

< h3 id="toc-4">Relazioni Tra Ruminazione, Rimuginio Ed Impotenza

L’approccio chirurgico ottiene i migliori risultati con la rivascolarizzazione peniena nei casi di ostruzione arteriosa, mentre nei casi di disfunzione del meccanismo venocclusivo, a distanza di 1-2 anni dall’intervento i risultati positivi raggiungono al massimo il 30%. Nei casi estremi, con scarsa o nulla risposta ai trattamenti precedenti, è possibile ricorrere alle protesi peniene, le più recenti delle quali sono facilmente adattabili e permettono una soddisfacente attività sessuale. Disfunzione erettile prettamente psicogena, a cui si arriva nel momento in cui sono escluse le cause organiche, per cui la causa è una verosimile inibizione centrale dei meccanismi dell’erezione. Disfunzione erettile di verosimile origine organica, la cui causa è legata ad alterazioni o a lesioni vascolari, neurologiche, ormonali o cavernose. Nel caso, invece, in cui il problema sia evidentemente psicologico, come più spesso accade, la soluzione più indicata è un percorso di psicoterapia cognitivo-comportamentale.

Talvolta, se lo specialista lo ritiene opportuno può decidere di procedere con una psicoterapia di supporto. Su indicazione del medico, in alcuni casi, è d’aiuto adottare uno stile di vita sano, che prevede un’astensione dall’alcol e dal fumo, una dieta corretta ed equilibrata e un esercizio fisico costante. Nonostante sia innanzitutto opportuno escludere una causa medica, i fattori psicologici sono da tenere ben presenti in quanto possono influire sia sull’erezione che sul desiderio. Infatti, emozioni negative quali la depressione, la rabbia, il risentimento e, in particolare, l’ansia possono comportare difficoltà di erezione. Quando si ha il sospetto che l’impotenza fondi le sue cause in una patologia neurologica, l’integrità del sistema nervoso può essere accertata misurando i potenziali evocati corticali e sacrali.