Uncategorized

L’eiaculazione Precoce Si Puo’ Curare!

Il falso eiaculatore precoce ha un’eiaculazione assolutamente normale ma la sua percezione della latenza eiaculatoria è alterata al tal punto da preoccuparlo e sviluppare una sintomatologia emotiva sovrapponibile agli eiaculatori precoci reali. L’eiaculazione precoce può essere associata anche a problemi di erezione e questo può complicare la diagnosi differenziale. In alcuni casi l’interruzione dell’assunzione regolare di alcool può portare all’eiaculazione precoce a seguito dell’incapacità di ritardare l’orgasmo in assenza degli effetti della sostanza.

L’eiaculazione precoce può essere trattata con una terapia sessuale, una terapia farmacologica o entrambi. Qualsiasi trattamento si scelga è importante porre attenzione agli aspetti emozionali e di relazione piuttosto che focalizzarsi esclusivamente all’estensione del tempo di latenza dell’eiaculazione. Poichè il trattamento interessa entrambi i partner, tutti e due devono essere coinvolti nella scelta della terapia. In altre parole l’uomo tende a masturbarsi in maniera “veloce”, abituando il proprio corpo ad una velocizzazione del processo orgasmico, che poi non manca di attuarsi anche nel rapporto sessuale con il partner. In questi casi, gli esercizi per il pubococcigeo possono tornare utili, poiché, fatti in modo corretto, permettono una maggiore consapevolezza ed un maggior controllo della zona pelvica e del muscolo pubococcigeo.

Eiaculazione Dolorosa

Il trattamento dell’eiaculazione precoce si basa di solito su diverse strategie, combinate a seconda delle caratteristiche del singolo paziente. Vasto utilizzo hanno le creme e i preservativi cosiddetti “ritardanti”, a base di sostanze anestetiche, che riducono l’intensità delle sensazioni a livello del glande. Il grosso limite di queste terapie è che è difficile dosare correttamente l’attività anestetica, e spesso l’allungamento dei tempi eiaculatori si paga in termini di perdita di piacere o anche diminuzione della validità dell’erezione. Dare l’esatta definizione quando si parla di eiaculazione precoce – spiega il prof. Sergio Leoni, specialista Urologo presso il Salus Hospital di Reggio Emilia – è molto complesso da un punto di vista strettamente clinico. Secondo l’accezione clinica classica, l’eiaculazione precoce è quella che avviene prima della penetrazione, detta “ante portam”. L’eiaculazione precoce è un disordine dell’orgasmo che si verifica durante il rapporto sessuale.

Cosa succede se non si eiacula da molto tempo?

Interrompere l’attività sessuale comporta una diminuzione drastica dei livelli di ossitocina e della serotonina (l’altro famoso ormone della felicità). Dunque avere una vita sessuale attiva equivale a fare incetta di endorfine e ad aumentare il livello di serotonina, di conseguenza sentendosi più felici.

Ho incontrato, in questi anni, vari pazienti che, passati per mani senza troppi scrupoli, erano stati sottoposti a svariati, e maldestri, tentativi anche chirurgici di risoluzione del problema eiaculatorio. Tentativi che, inseguendo una ipotesi inverosimile, ma purtroppo credibile per chi è angosciato dal problema, di soluzione chirurgica provocano danni a volte anche irreparabili senza ottenere, ovviamente, l’ efficacia dichiarata. Un caso del genere è la resezione del nervo vago che sopprime sensibilità al pene senza alcun ritorno risolutivo sulla eiaculazione precoce, ma con conseguenze drammatiche sulla percezione delle sensazioni e quindi sul piacere. I sessuologi hanno stimato in una pubblicazione scientifica la durata di un rapporto sessuale. Secondo uno studio internazionale un rapporto sessuale, preliminari compresi, dura da 1 a 10 minuti.

Nonostante la sua diffusione, la EP rappresenta ancora una condizione medica sotto-diagnosticata e sotto-trattata poiché gli uomini sono spesso riluttanti a discutere i propri sintomi con i loro medici, spesso a causa di imbarazzo o della convinzione che non ci siano soluzioni. L’Eiaculazione Precoce è più diffusa della Disfunzione Erettile negli uomini al di sotto dei 60 anni e non è legata all’età. Circa il 50% degli uomini con sintomi di EP hanno indicato che questi sintomi erano presenti fin dalla loro prima esperienza sessuale.

< h3 id="toc-1">L’eiaculazione Precoce È Pericolosa?

L’eiaculazione si manifesta prima che la persona lo desideri, con minima stimolazione sessuale. Attualmente, gli specialisti indicano che le cause sono complesse interazioni tra fattori psicologici e biologici. In alcuni casi, infatti, può essere associata anche a cause mediche, come problemi ormonali, lesioni o effetti collaterali di alcuni farmaci. I farmaci usati per trattare il morbo di Parkinson possono causare eiaculazione precoce. L’eiaculazione precoce può verificarsi durante la masturbazione così come il sesso. Ciò può accadere a causa del condizionamento, ad esempio se sei abituato a correre attraverso la masturbazione per paura che qualcuno entri o senta.

  • Nei giovani può avvenire anche nel sonno, in coincidenza con le erezioni in fase REM .
  • Nel complesso è stimato che la prevalenza della disfunzione interessi tra il 3% e il 30% della popolazione maschile (Serefoglu et al., 2014).
  • All’interno della coppia, inoltre, aiutare il partner parlandone apertamente e invitandolo a rivolgersi ad uno specialista, può rappresentare un’azione importante per aumentare la consapevolezza sulle possibili strategie da mettere in atto.
  • L’aneiaculazione, specialmente nella variante orgasmica, spesso non è distinguibile dalla eiaculazione retrograda.
  • Per disfunzione erettile si intende l’incapacità di raggiungere e mantenere un’erezione adeguata a permettere di portare a termine un soddisfacente rapporto sessuale.

Se avete un minimo sentore di problemi di eiaculazione, è necessario consultare il vostro medico che potrà suggerirvi degli specialisti. Il problema è l’efficacia limitata alle ore successive all’assunzione della compressa. L’eiaculazione precoce è una disfunzione sessuale che non va confusa con l’eiaculazione precoce soggettiva o falsa. Questa disfunzione può portare a bassa autostima, bassa autoefficacia, senso di inadeguatezza, frustrazione, mancanza di assertività e diminuzione del desiderio, piacere/soddisfazione sessuale con ripercussioni nelle relazioni di coppia.

La Mia Eiaculazione Precoce Migliorerà Con L’avanzare Dell’età E Fare Più Esperienza?

L’aspermia è un problema relativamente sconosciuto, che si traduce nell’assenza di emissione di sperma durante l’eiaculazione. Tuttavia, l’uomo sente ancora l’orgasmo, che provoca anche fenomeni a cascata nel corpo, così come la cosiddetta fase di espulsione. L’eiaculazione precoce viene osservata maggiormente in uomini giovani e generalmente è presente fin dalle loro prime esperienze sessuali . Comunque, alcuni uomini perdono la capacità di ritardare l’orgasmo dopo un periodo di funzionamento adeguato. Nell’ambito dei fattori di rischio, per l’eiaculazione precoce “lifelong” si sta sempre più delineando un’ ipotesi genetica.

Questa categoria include solo i cookies per le funzionalità di base e sulla sicurezza del sito. Noi usiamo i cookies per assicurarti una migliore esperienza sulla base delle tue visite ed esperienze. I nervi tra il midollo spinale e il pene possono danneggiarsi durante la chirurgia pelvica. Il termine oligospermia significa che l’eiaculato di un uomo contiene una concentrazione di spermatozoi inferiore al normale.

Per misurare il tempo tra penetrazione ed eiaculazione è stato affidato alle partner un cronometro e la media dell’amplesso si collocava intorno ai 7,3 minuti. Un minuto di rapporto sessuale ed è tutto finito, e le donne restano a bocca asciutta. La prima fase consiste nella contrazione degli organi riproduttivi interni (il condotto deferente, la prostata, le vescicole seminali, la parte interna dell’uretra) e avviene sotto il controllo del sistema nervoso autonomo. Durante questa fase, definita “di emissione”, i vari componenti dello sperma vengono “raccolti” e “trasferiti” all’interno della base dell’uretra.

eiaculazione

Uno studio della Shiraz University of Medical Sciences ha scoperto che la circoncisione ha aiutato gli uomini affetti da eiaculazione precoce a ottenere un maggiore controllo sulle loro prestazioni sessuali. Guardare il porno può essere un fattore che contribuisce a causare l’eiaculazione precoce e non ci sono prove che suggeriscano che possa aiutare a superarlo. Per esempio, gli uomini che hanno un’eiaculazione retrograda possono chiedere che vengano rimosse le cellule spermatiche dalle loro urine. Quando i sintomi dell’eiaculazione precoce esordiscono dopo un periodo di funzionamento sessuale adeguato, il contesto è spesso quello di una diminuita frequenza di attività sessuale. Oppure di intensa ansia da prestazione con un nuovo partner o di una perdita di controllo sull’eiaculazione legata alla difficoltà nel raggiungere o nel mantenere l’erezione. Gli uomini con questo disturbo vivono rapporti sessuali veloci e insoddisfacenti compromettendo la qualità della vita.

Per eiaculazione precoce si intende la difficoltà di controllare il riflesso eiaculatorio al fine di poter allungare i tempi di durata della penetrazione. Secondo alcune ricerche della European Society for Sexual Medicine , una società scientifica particolarmente interessata alla cura dell’eiaculazione precoce, un uomo su 5 (20%) tiene meno di un minuto, mentre il 10% si piazza fra 1 e 2 minuti. Ma attenzione a pensare che ci sia “un’epidemia di eiaculazione precoce” che è invece una condizione medica complessa.

La fase di eccitazione sessuale è molto rapida, con erezione generalmente normale ma con un’eiaculazione rapida e l’orgasmo. Quando manca, viene meno quella gratificazione fisica, affettiva e sessuale che aiuta la coppia ad affrontare le molte difficoltà della vita ed a tenersi unita. Il diritto della donna al piacere erotico è diventato un aspetto essenziale della relazione di coppia. La mia personale esperienza clinica in tale ambito terapeutico è stata certamente positiva, sia in termini di efficacia che di sicurezza d’uso, particolarmente per quanto riguarda la Sertralina e la Paroxetina. Utilizziamo i cookie per garantire che vi diamo la migliore esperienza sul nostro sito.

eiaculazione

Più spesso, tuttavia, i fattori che originano e mantengono il disturbo sono di natura psicologica e come tali devono essere trattati attraverso rimedi specifici per l’eiaculazione precoce. L’eiaculazione ritardata o la mancata eiaculazione durante il rapporto sessuale può essere definita come l’inibizione del riflesso eiacuolatorio, anche in presenza di una normale erezione e desiderio sessuale. Anche altre condizioni che danneggiano i nervi del pene, così come alcuni disturbi mentali e alcuni farmaci utilizzati per trattare i disturbi mentali, possono incidere sulla capacità di eiaculare. La parola azoospermia, invece, fa riferimento ai casi in cui l’eiaculazione porta all’emissione di un liquido seminale privo di spermatozoi.