Uncategorized

L’eiaculazione Precoce Si Puo’ Curare!

Per eiaculazione precoce si intende la difficoltà di controllare il riflesso eiaculatorio al fine di poter allungare i tempi di durata della penetrazione. Secondo alcune ricerche della European Society for Sexual Medicine , una società scientifica particolarmente interessata alla cura dell’eiaculazione precoce, un uomo su 5 (20%) tiene meno di un minuto, mentre il 10% si piazza fra 1 e 2 minuti. Ma attenzione a pensare che ci sia “un’epidemia di eiaculazione precoce” che è invece una condizione medica complessa.

L’impatto negativo dell’EP può avere un effetto determinante sulla fiducia in se stessi e può causare angoscia mentale, ansia, imbarazzo, frustrazione e depressione. Molti aspetti della vita degli uomini e delle loro partner sono influenzati dall’EP. Le opzioni di trattamento includono procedure chirurgiche, anti-infezione e inseminazione artificiale. L’incapacità di procreare che può essere risolta con l’aiuto di procedure riproduttive assistite come le iniezioni intracitoplasmatiche di sperma.

  • Il termine oligospermia significa che l’eiaculato di un uomo contiene una concentrazione di spermatozoi inferiore al normale.
  • Ci sono diverse tecniche o metodi comportamentali che possono essere molto utili per trattare questa patologia.
  • Il muscolo pubococcigeo è un muscolo volontario, posizionato tra testicoli ed ano, che assieme ad altri muscoli forma il pavimento pelvico .
  • Poichè il trattamento interessa entrambi i partner, tutti e due devono essere coinvolti nella scelta della terapia.
  • L’eiaculazione precoce è una disfunzione sessuale molto comune nell’uomo, in tutte le età.
  • L’eiaculazione ritardata è quando il riflesso eiaculatorio insorge con eccessivo ritardo o non insorge affatto.

L’eiaculazione precoce non è pericolosa ma potrebbe essere un segno di un problema alla tiroide o alla prostata. Questo è il motivo per cui è importante consultare il medico in modo che possa escludere qualsiasi causa fisica. L’eiaculazione precoce può farti sentire inadeguato e frustrato e potrebbe essere scoraggiante parlarne con il tuo partner. Fai sapere loro qual è il problema, che tipo di stress o preoccupazioni hai e cosa possono fare per aiutarti. Se stai lottando per farlo, la consulenza di coppia può essere un buon ambiente per iniziare una discussione in uno spazio sicuro.

Eiaculazione Precoce: Sintomi E Cura

Ma le vere difficoltà nella diagnosi sono causate dalla difficoltà dei pazienti a parlare della propria condizione, e questo porta a sottostimare la diffusione del problema, perché riluttanti ad ammetterla, discuterla o parlarne al medico. Al contrario, incoraggiamo a parlarne senza imbarazzo, senza vergogna, senza inutili e insensati sensi di colpa, a parlarne anche con la propria partner e dunque rivolgersi ad un medico. Dal Luglio 2009 disponiamo di un farmaco specifico per il trattamento della eiaculazione precoce. La molecola si chiamaDAPOXETINAe la sua messa a punto deriva dall’esperienza accumulata nella cura dell’ eiaculazione precoce con i farmaci SSRIs già menzionati. E’ anch’essa un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina ad azione molto rapida.

Come si comporta un uomo innamorato a 50 anni?

L’eiaculazione femminile è da sempre un argomento molto dibattuto. Gli studi più recenti hanno dimostrato che non è un fenomeno legato all’incontinenza urinaria e che il liquido emesso è una sostanza alcalina, contenente PSA, PAP, tracce di glucosio e fruttosio, ma non urea o creatinina.

Se la situazione persiste questa insicurezza può estendersi anche alla capacità di erigere inducendo, per trascinamento, un deficit erettivo. Non si deve considerare patologica l’eiaculazione volutamente ritardata per consentire alla partner di poter raggiungere l’orgasmo o per prolungare la fase di mantenimento della reazione erotica. Nella maggior parte dei casi l’origine del disturbo è psichica e da ricollegarsi all’ansia da prestazione, al timore del concepimento o ad avvenimenti traumatici associati al sesso. Si riconoscono inoltre forme ante portas e intra mœnia, a seconda che l’eiaculazione avvenga prima o durante la penetrazione. Se si facesse un test su “vero” e “falso” in materia di sesso, c’è da credere che molti totalizzerebbero un punteggio piuttosto basso. Prendiamo per esempio l’imbarazzante problema dell’eiaculazione precoce, che crea dissapori almeno nel 30 per cento delle coppie.

La compromissione spesso si manifesta nella relazione di coppia generando conflitti, equivoci e malumori che rinforzano e aggravano la sintomatologia stessa. L’eiaculazione precoce consiste nel presentarsi, persistente o occasionale, di eiaculazione in seguito a stimolazione sessuale anche minima, prima (“ante portam”), durante o poco dopo la penetrazione e comunque prima di quando il soggetto desidererebbe. L’eiaculazione dolorosa si può riscontrare anche in caso di cancro alla prostata, epididimite, iperplasia prostatica benigna, orchite e malattie a trasmissione sessuale. Non è escluso, inoltre, che questa manifestazione possa derivare da disturbi psicologici .

< h3 id="toc-1">Anomalie Della Concentrazione Di Spermatozoi

L’eiaculazione precoce consiste nella difficoltà o incapacità da parte dell’uomo nell’esercitare il controllo volontario sull’eiaculazione ed è considerata di gran lunga il disturbo sessuale maschile più diffuso, in quanto affligge il 25%-30% degli uomini . Secondo Masters & Johnson ( gli psicologi americani che negli anni 60 per primi affrontarono i problemi della sessualità di coppia), un uomo soffre di eiaculazione precoce se eiacula prima che il partner raggiunga l’orgasmo in più della metà dei rapporti sessuali. A questa definizione, si sono susseguite nel tempo altre interpretazioni del fenomeno, che correlano la precocità dell’eiaculazione alla durata del rapporto sessuale, al numero di spinte coitali, alla percezione di controllo sull’eiaculazione etc.

Come si fa a continuare dopo essere venuti?

L’eiaculazione astenica è una disfunzione caratterizzata dall’emissione lenta del liquido seminale (manca la spinta eiaculatoria, quindi lo sperma fuoriesce a gocce per diversi minuti dopo la risoluzione dell’atto sessuale).

Si potranno così comprendere le cause della disfunzione e avere le cure necessarie. Si potranno così comprendere le cause della disfunzione ed avere le cure necessarie. Questi avvenimenti richiedono una coordinazione tra sistema nervoso vegetativo e sistema nervoso somatico. In realtà i farmaci in questione non sono specifici per lacura dell’eiaculazione precoce, ma si sfrutta l’effetto collaterale degli stessi per desensibilizzare l’area genitale e posticipare l’orgasmo. La farmacoterapia spesso affianca la psicoterapia e si basa su due classi di farmaci che inducono l’effetto di ritardare l’eiaculazione.

< h3 id="toc-2">Sesso: Rapporti Lampo Per 5 Mln Italiani, Disturbo Più Diffuso In Camera Da Letto

Le terapie farmacologiche che oggi sono disponibili, infatti, si basano su una molecola antidepressiva che si è rivelata un fallimento perché l’effetto era di assai breve durata. Fra gli effetti collaterali del farmaco c’era anche una sensibile riduzione della libido maschile e femminile . Questo effetto collaterale così forte è stato sfruttato per sviluppare una pillola per allungare i tempi prima dell’orgasmo maschile. È una particolare condizione che si verifica allorché lo sfintere vescicale non si chiude adeguatamente durante l’orgasmo.

eiaculazione

L’orgasmo femminile è sempre scatenato dagli organi erettili femminili.Tutte le donne possono avere l’orgasmo anche durante il rapporto vaginale, grazie alla contemporanea stimolazione della clitoride con le dita. Fra le varie tecniche coniate da Master e Johnson, quella di maggior successo è stata la tecnica dello squeeze, conosciuta anche come tecnica della compressione. Il sangue nello sperma non è un processo patologico importante; si risolve quasi sempre spontaneamente e raramente è secondaria a una patologia urologica significativa. Per emospermia , si intende la presenza di sangue nello sperma, durante o dopo l’eiaculazione che potrà essere dolorosa o meno.

Quanto Velocemente Si Verifica L’eiaculazione Precoce?

Generalmente l’eiaculazione precoce avviene tra i 60 secondi e i 2 minuti ma può variare da soggetto a soggetto. Come detto, tuttavia, l’eiaculazione precoce coinvolge l’intera coppia, diventando motivo di frustrazione, rabbia, tristezza e insoddisfazione. Ecco quindi che in questi casi la psicoterapia di coppia diventa il metodo di elezione che permette di affrontare le dinamiche relazionali che mantengono o acuiscono la disfunzione. Creare un clima positivo e accogliente facilita la riduzione dell’ansia e aumenta l’intesa sessuale e di coppia.

eiaculazione

Per misurare il tempo tra penetrazione ed eiaculazione è stato affidato alle partner un cronometro e la media dell’amplesso si collocava intorno ai 7,3 minuti. Un minuto di rapporto sessuale ed è tutto finito, e le donne restano a bocca asciutta. La prima fase consiste nella contrazione degli organi riproduttivi interni (il condotto deferente, la prostata, le vescicole seminali, la parte interna dell’uretra) e avviene sotto il controllo del sistema nervoso autonomo. Durante questa fase, definita “di emissione”, i vari componenti dello sperma vengono “raccolti” e “trasferiti” all’interno della base dell’uretra.

< h3 id="toc-4">Si Può Diventare Papà Dopo Aver Avuto Un Tumore Della Prostata?

Può anche comparire associata ad altri problemi fisici, o un disturbo anatomico o fisiologico, come può essere un’infezione urogenitale alla prostata. L’anamnesi è volta a scovare la natura dell’eiaculazione precoce che, spesso, è una condizione che affligge il benessere sessuale e intimo della coppia. La visita andrologica, con particolare attenzione alla prostata e ai genitali esterni, mira a scovare altre condizioni andrologiche che possono associarsi a questo disturbo, prime fra tutte il frenulo breve e le infiammazioni prostatiche . Se l’eiaculazione precoce si verifica solo occasionalmente, è improbabile che causi problemi.

Il falso eiaculatore precoce ha un’eiaculazione assolutamente normale ma la sua percezione della latenza eiaculatoria è alterata al tal punto da preoccuparlo e sviluppare una sintomatologia emotiva sovrapponibile agli eiaculatori precoci reali. L’eiaculazione precoce può essere associata anche a problemi di erezione e questo può complicare la diagnosi differenziale. In alcuni casi l’interruzione dell’assunzione regolare di alcool può portare all’eiaculazione precoce a seguito dell’incapacità di ritardare l’orgasmo in assenza degli effetti della sostanza.