Uncategorized

Nutrizione Sostenibile Per La Salute Delluomo E Del Pianeta

L’ultimo rapporto di Sentieri dell’Istituto Superiore di Sanità senza tanti giri di parole rileva un’ “emergenza cancro” tra i più giovani, con un aumento medio del 9% dei tumori maligni infantili. La causa principale delle neoplasie infantili sta nella diffusione capillare in aria, acqua e cibi delle “molecole mimetiche”, sostanze diverse tra loro ma che, una volta entrate nel corpo rivelano una capacità comune, quella di “mimare” l’azione regolatrice di alcune molecole naturali”. Molti dei fattori di rischio, specie quelli legati a inquinamento e stili di vita, sono ben noti, ma ognuno di noi può seguire semplici regole per consegnare alle future generazioni un ambiente più sano e sostenibile. Anche quando non ci si appella a una nozione di ambiente che include i processi mentali, si postula comunque che tra individuo e ambiente – sociale, biologico o fisico – ci sia un coadattamento. La socializzazione non è quindi più vista come un processo finalizzato a trasformare il bambino in essere sociale, giacché in qualche misura il piccolo dell’uomo lo è già.

la salute dell'uomo

Pertanto è necessario adottare un approccio terapeutico che non tenga conto solo della cura degli animali, ma che permetta di non avere residui di farmaci quando gli alimenti dell’animale trattato arrivano sulla nostra tavola. Dobbiamo considerare che è sempre meglio“prevenire che curare”, utilizzando gli antibiotici in modo corretto solo “quando e quanto servono”, per evitare che si instaurino dei fenomeni di antibioticoresistenza. Queste considerazioni oggi molto attuali, lo erano molto meno quando FATRO, a metà degli anni ‘80, lanciò il primo probiotico veterinario per prevenire le malattie in modo naturale, riducendo l’uso degli antibiotici. Purtroppo questo concetto di trattamento preventivo era troppo avanzato per quegli anni e non ebbe il successo che meritava. Sempre nello stesso periodo, nell’ambito della prevenzione, venne creata laDivisione Biologici FATROche si svilupperà rapidamente ed oggi produce e vende in Italia ed in svariati paesi esteri, vaccini per tutte le specie DPA.

Ricerca

Questi due problemi non sono determinati solo da componenti genetiche ma anche da stress e carenze alimentari. Infatti, si possono trovare benefici in frutta e verdura che sono ricche di vitamine e antiossidanti, fondamentali per la cura della pelle; l’apporto di vitamine A e del gruppo B, di minerali quali zinco , selenio , nutrienti di cui è ricco il Grana Padano , sono invece oro per il benessere del capello. Anche il ferro contenuto nella carne e nelle verdure è utile, in queste ultime però è poco biodisponibile, occorre quindi condirle con olio e limone perché se la vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro, l’olio d’oliva è ricco di vitamina E, altro potente antiossidante.

Persino i bambini molto piccoli, di tre o quattro anni, quando si rivolgono a altri di età inferiore modificano il proprio linguaggio per adattarlo alle capacità comunicative dell’interlocutore. Il linguaggio, anche nelle sue componenti innate, sarebbe quindi il frutto di una coevoluzione, capace di equipaggiare simultaneamente il bambino e il suo ambiente di meccanismi che ne permettono lo sviluppo. Riscopriamo la dieta mediterranea nei sui principi fondamentali, per capire quanto sia attuale oggi che siamo alla ricerca di stili alimentari salutari e che prevengano le malattie della vita moderna. La via della salute tra conoscenza scientifica e antiche saggezze e condividi la tua opinione con altri utenti. I trasporti, e in particolare il traffico veicolare, costituiscono il principale fattore antropico da cui derivano sostanze inquinanti dell’aria ambientale.

Da qualche tempo però anche loro sono più attenti alle malattie tipicamente maschili, come per esempio quelle che riguardano la prostata e la disfunzione erettile. E non solo, sta progressivamente aumentando, nell’uomo italiano, la consapevolezza che occorre fare prevenzione, sottoporsi agli esami e alle visite mediche di routine per mantenere un buon livello di salute e di benessere sotto tutti i punti di vista. Per non parlare poi della crescente attenzione, sempre da parte degli uomini, verso l’attività fisica come elemento essenziale per restare in forma e, quindi, in salute. La medicina “al maschile”, ossia l’andrologia, ha fatto passi da gigante negli ultimi decenni. E la ricerca medica ha prodotto tanti farmaci efficaci per rispondere alle patologie maschili.

Sebbene questi dati necessitino di una conferma in vivo nell’uomo, suggeriscono per gli insetti anche potenzialità funzionali oltre il loro contenuto proteico9. Questi alimenti possono essere “naturalmente funzionali”, come frutta, verdura e cereali al naturale (ad es., il pomodoro per il licopene, l’olio di oliva per i tocoferoli, thè verde per le catechine, etc.) o cibi tradizionali (ad es., prodotti lattiero-caseari, prodotti da forno e pasticceria, condimenti per insalate, bevande non alcoliche) tecnologicamente modificati . Grazie alle loro proprietà, questi composti possono contribuire al benessere dell’organismo con diverse attività biologiche, quali azione antiossidante, antinfiammatoria, antipertensiva, ipocolesterolemica, antimicrobica, antivirale, e cosi via. La nutrizione personalizzata identifica quindi un approccio dietetico che risulta cucito su misura sull’individuo e non sull’intera popolazione e che sviluppa una serie di indicazioni, raccomandazioni, prodotti e servizi specifici.

< h3 id="toc-1">Quali Sono I Principali Inquinanti Dell’aria?

Quindi, le mascherine non sono efficaci contro il particolato ultrafine, ma possono contribuire, in parte, a inalare meno inquinanti. In ogni caso è consigliato frequentare il meno possibile le aree più inquinate, soprattutto nelle ore di punta. Metallo pesante, può finire nell’aria in seguito a processi industriali, incenerimento di rifiuti e uso di combustibili fossili. La sua inalazione comporta diversi problemi di salute, tra cui disturbi cardiocircolatori e cognitivi.

Gli studiosi hanno ipotizzato che questo potrebbe essere dovuto al fatto che l’inquinamento atmosferico indebolisce l’organismo, e in particolare cuore e sistema respiratorio, rendendo la persona più suscettibile ai sintomi della malattia. Non ha trovato molto supporto, invece, l’ipotesi secondo cui l’inquinamento atmosferico trasporterebbe il virus. Per illustrare l’impatto ambientale degli alimenti che consumiamo, il Barilla Center for Food and Nutrition ha sviluppato la “piramide ecologica”, dove viene calcolato il costo ambientale dei vari alimenti, valutato utilizzando l’impronta di carbonio, l’impronta idrica e l’impronta ecologica6. Relativamente al ciclo vitale di un alimento, l’impronta di carbonio calcola l’impatto espresso in termini di emissioni di biossido di carbonio equivalente , l’impronta idrica misura il consumo di acqua impiegata e l’impronta ecologica permette di misurare la superficie terrestre o marina utilizzata per la produzione dell’alimento. Le diete con più alto consumo di frutta e verdura infatti producono sostanziali miglioramenti in alcuni fattori di rischio quali la pressione arteriosa, i livelli di lipidi plasmatici, la resistenza insulinica, i livelli di infiammazione, la funzione endoteliale e il controllo del peso corporeo.

la salute dell'uomo

Un’alimentazione scorretta, intesa soprattutto come un inadeguato consumo di alimenti e apporto di energia e nutrienti, rappresenta infatti uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza di numerose malattie croniche. Una corretta alimentazione passa quindi per un adeguato apporto di energia, macro e micronutrienti e altri elementi (primo fra tutti l’acqua). Con l’obiettivo di definire i fabbisogni medi per la popolazione (o, in alcuni casi, l’assunzione raccomandata o adeguata), in Italia vengono pubblicati i LARN, acronimo ora corrispondente a “Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana”. Uno studio condotto nel 2017 dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, ha evidenziato una maggiore incidenza di tumori nei bambini tra 0 e 14 anni e negli adolescenti tra 15 e 19 anni nell’area europea che comprende Italia, Cipro, Malta, Croazia, Spagna e Portogallo.

L’ipotesi di fondo è che “ciascun membro della famiglia presenta modalità di organizzare la realtà che sono diverse e anche in conflitto con quelle degli altri membri, tuttavia coerenti con la particolare posizione occupata dal soggetto nel suo sistema di relazioni e interdipendenti con la posizione occupata dagli altri membri della famiglia” (Ugazio 1995, p. 262). Questa concezione contestuale della mente che tenta di dissolvere il dualismo individuo-ambiente è sottesa anche ad ampi settori della psicologia sociale e dello sviluppo, inquadrabili tutti all’interno del costruzionismo sociale . Ciò che contraddistingue questa posizione e la differenzia dal costruttivismo è l’ipotesi che gli schemi, i sistemi di credenze, gli scopi, le intenzioni, così come i sentimenti e le emozioni, si strutturino e si mantengano nell’interazione tra persone.

< h3 id="toc-2">Sviluppo Psicologico E Culturale

Nelle fasce di età la prevalenza del diabete è di 2-7 punti percentuali superiore negli uomini rispetto alle donne. Gli uomini tendono infatti a trascurare le visite di controllo e prestare meno attenzione ai sintomi rispetto alle donne. Novembre è il mese dedicato alla salute dell’uomo e vogliamo evidenziare l’importanza della prevenzione. Se prima malattie di questo tipo emergevano ogni 40 anni, oggi ogni 5 anni ci si trova a doverne affrontare una.

  • La medicina “al maschile”, ossia l’andrologia, ha fatto passi da gigante negli ultimi decenni.
  • Anche UGI si sta muovendo in tal senso stimolando la raccolta differenziata, l’uso limitato di plastiche di ogni tipo, la corretta manutenzione della Casa di accoglienza, l’educazione ambientale alle famiglie ospiti, attivando l’impianto fotovoltaico, le luci a Led, e promuovendo laboratori didattici dedicati ai bambini e ai ragazzi.
  • Il metano, che viene prodotto dalle fermentazioni enteriche degli animali, corrisponde al 35-40% delle emissioni.
  • Per non parlare poi della crescente attenzione, sempre da parte degli uomini, verso l’attività fisica come elemento essenziale per restare in forma e, quindi, in salute.

Però anche questo approccio è limitato e non include altre problematiche non direttamente correlate, come clima e perdita di biodiversità. Riguarda circa il 40% degli ultra cinquantenni e la metà degli over 70, ma colpisce con una certa frequenza anche gli uomini di età inferiore, soprattutto se esposti a fattori di rischio cardiovascolari. È la disfunzione erettile, spauracchio maschile che, nel 75% dei casi, porta all’impossibilità di avere un’erezione e che è spesso il campanello d’allarme dal punto di vista delle malattie aterosclerotiche. Molti problemi di salute che sono specifici per gli uomini, compresi quelli della prostata, possono essere prevenibili con la giusta dieta e scelte di vita. I nostri esperti esaminano i più comuni problemi di salute affrontati dagli uomini e forniscono una dieta semplice, uno stile di vita e cambiamenti di routine che possono avere un impatto significativo sulla salute. Ma anche la mancanza di movimento fisico, causata dal continuo e indiscriminato utilizzo di mezzi motorizzati e l’uso incessante della tecnologia (telecomunicazioni, veicoli, utensili, ecc.) oltre a limitarci nei movimenti ci rendono pigri a oltranza e incapaci di scegliere una vita meno tecnologica ma più salutare.

Clima, Ambiente E Salute

L’obiettivo è quello di promuovere un’innovazione sostenibile attraverso alta formazione, ricerca e sviluppo, attrazione di investimenti e condivisione dei risultati di ricerca. La progettazione che porterà al completamento della struttura avverrà entro la fine del 2021. Un esempio è dato dal baby talk, lo speciale registro linguistico utilizzato dagli adulti quando si rivolgono ai bambini.

Disturbi Alla Prostata E Sessualità Maschile

Nell’accezione comune le patologie attualmente collegate con l’alterazione dell’ambiente sono costituite dalle malattie cronico-degenerative. Nei paesi industrializzati una connessione con l’ambiente è provata per le malattie cardiovascolari, i tumori e le malattie respiratorie croniche. Le malattie cardiovascolari, responsabili del 40-45% di tutti i decessi, hanno come principale fattore di rischio l’ipertensione, gli alti livelli di colesterolo, l’obesità, la mancanza di attività fisica, lo squilibrio alimentare e il fumo di sigarette.