Uncategorized

Specialisti In Impotenza E Disfunzione Erettile

La durata, la frequenza e l’intensità delle erezioni notturne variano con l’età, ed è bene tenerne conto per evitare spiacevoli vissuti emotivi. In un adolescente di 15 anni, infatti, si verificano in media 4 episodi di erezione notturna di circa 30 minuti per notte; un individuo 70enne invece sperimenta solo 2 erezioni per notte e di durata più breve. Alcuni farmaci come alcuni antiipertensivi, o gli antidepressivi di vecchia generazione e alcuni farmaci per il parkinson possono causare ED. Dalla loro revisione, gli investigatori hanno concluso che 160 minuti di esercizio settimanale per 6 mesi potrebbero portare a una diminuzione dei problemi erettili.

curare l'impotenza

I potenziali effetti collaterali, l’orario di assunzione, la mancanza di spontaneità spesso mal tollerata dai partner e molto altro. Il particolare manipolo arrotondato viene appoggiato sul pene e fatto scorrere lungo il decorso delle arterie dell’organo sessuale. Nessun ago, nessun dolore, ma soltanto il rumore della speciale apparecchiatura per generare onde sonore d’urto specifiche per il pene. Poiché le onde d’urto sono diverse tra di loro, le onde utilizzate in ortopedia sono diverse da quelle utilizzate dai fisioterapisti e per la medicina estetica. In andrologia abbiamo a disposizione apparecchiature adatte a lavorare con i parametri indicati proprio dai colleghi israeliani, con manipoli adatti al pene. Prima di effettuare la cura ad onde d’urto per la disfunzione erettile e sottoporre al ciclo di sedute il paziente è necessaria e giusta una visita specialistica.

Disturbi Sessuali

All’interno dei trattamenti oggi disponibili si ricordano le protesi peniene , la chirurgia vascolare e l’utilizzo di sostanze vasoattive, la più nota delle quali è la papaverina (Dèttore, 2001). La disfunzione erettile può insorgere improvvisamente, in assenza di precedenti disturbi della sfera sessuale, o gradualmente, nel corso di un periodo di rapporti sessuali più o meno soddisfacenti e/o di un calo del desiderio sessuale. Alcuni uomini che soffrono di disfunzione erettilepossono riuscire ad avere l’erezione solo durante la masturbazione o al risveglio. La disfunzione erettile è l’incapacità di ottenere o mantenere un’erezione abbastanza solida da avere un rapporto sessuale. A volte viene indicato come impotenza, sebbene questo termine sia ora usato meno spesso.

Cosa succede se non si eiacula da molto tempo?

Cosa succede se non si fa sesso per tanto tempo: si può iniziare a soffrire d’insonnia. L’insonnia è intimamente interconnessa all’astinenza sessuale a causa dell’ossitona, l’ormone che viene rilasciato in enormi quantità al momento del picco di piacere, l’orgasmo.

L’erezione del pene è, di fatto, l’evento che precede l’eiaculazione, ossia l’atto tramite cui l’uomo emette dal pene il liquido seminale necessario alla riproduzione. Un possibile quanto tipico effetto collaterale riguarda una anomalia della visione, dei colori nella regione del blu, con difetto di discriminazione blu-verde. Questo effetto, di per sé innocuo, riscontrato particolarmente con il Sildenafil, è da attribuire alla stimolazione della fosfodiesterasi-6 presente nei coni e bastoncini della retina. Non è stato invece riscontrato o è più raro con l’uso di Vardenafil e Tadalafil, più specifici per la fosfodiesterasi-5 e di scarsa selettività per la fosfodiesterasi-6.

< h3 id="toc-1">Erezioni E Diabete

Come abbiamo ricordato, l’erezione è dovuta alla vasodilatazione indotta dall’ossido nitrico, che si libera dalle terminazioni nervose per effetto della stimolazione sessuale. Il nitrossido stimola la produzione di un secondo messaggero, il GMP ciclico, artefice del rilasciamento della muscolatura liscia e quindi della vasodilatazione. Il GMP ciclico ha però una vita biologica assai breve, essendo inattivato rapidamente dalla fosfodiesterasi. Gli inibitori della fosfodiesterasi prolungano l’effetto del GMP e facilitano perciò la comparsa e il mantenimento dell’erezione. Fra i tanti attributi negativi, l’abitudine al fumo ha anche quella di favorire, in maniera determinante, la comparsa di impotenza.

Alcuni uomini soffrono di disfunzione erettile a causa di bassi livelli di testosterone e possono necessitare di una terapia sostitutiva. Con questo metodo si usa un ago sottile per iniettare alprostadil alla base o sul lato del pene. Ciascuna iniezione di solito produce un’erezione in 5 – 20 minuti e con una durata di circa un’ora. Poiché l’ago usato è molto sottile, il dolore nel sito di iniezione è di solito minore rispetto ad una normale iniezione. Gli effetti collaterali possono includere sanguinamento nel sito d’iniezione, erezione prolungata e formazione di tessuto fibroso nel sito d’iniezione.

curare l'impotenza

L’impotenza, inoltre, non ha un effetto negativo soltanto sulla vita sessuale ma, com’è facile intuire, può essere un fattore di stress, depressione e bassa autostima. A parità di età, la disfunzione erettile è più frequente nel diabete di tipo 1 rispetto al tipo 2 ed è molto strettamente correlata con l’età del soggetto, la durata del diabete e il grado di controllo metabolico. Infatti, al pari delle altre complicanze, la disfunzione erettile sarà tanto più frequente quanto maggiore per intensità e durata sarà l’esposizione alla iperglicemia. Ne deriva che, al pari delle altre complicanze microangiopatiche del diabete, anche la disfunzione erettile può essere prevenuta mantenendo un controllo metabolico ottimale. Anche l’ipertensione arteriosa, le coronaropatie e vasculopatie periferiche costituiscono altrettanti fattori di rischio per la disfunzione erettile. E’ implicito in ciò che soggetti già portatori di altre complicanze presentino con maggiore facilità segni di disfunzione erettile.

Impotenza, Questione Di Dna

Psicogene si avvale sempre di un supporto di tipo psicologico o psicoterapeutico, volto a rassicurare chi ne è affetto o a sviscerarne i più profondi meccanismi causali; talvolta risulta anche estremamente utile una sensibilizzazione della partner, in forme di terapia di coppia. Maschile, un farmaco che stimola il GMP-ciclico, sostanza prodotta per impulso nervoso dal cervello che consente l’erezione. Nelle prove cliniche, tuttavia, si sono verificati effetti collaterali, quali cefalee, problemi di vista e collasso, per chi fa uso di antipertensivi ed è sotto trattamento con nitroglicerina. Gli uomini affetti da deficit erettile hanno problemi di erezione (difficoltà ad avere e/o a mantenere un’erezione) e possono riscontrare una diminuzione delle erezioni spontanee durante il sonno e al risveglio, oltre che un calo del desiderio sessuale.

  • L’erezione si ha quando tramite le arterie del pene arriva un abbondante flusso di sangue ai tessuti spugnosi dei corpi cavernosi e nel glande.
  • Anche in seguito a trattamento radioterapico per carcinoma prostatico, è stato registrato un deficit erettile in una percentuale compresa tra il 30 e l’85% dei pazienti trattati.
  • Si tratta di una forma di terapia molto diretta al problema, che viene affrontato attraverso specifiche tecniche.
  • Addirittura risultati positivi fino al 70% dei pazienti impotenti, attraverso una cura totalmente banale e indolore la guarigione!
  • Yohimbe – Yohimbe il nome dall’albero Pausinystalia yohimbe, della famiglia delle Rubiaceae, particolarmente diffuso nelle regioni dell’Africa occidentale.

I dispositivi gonfiabili ti permettono di controllare quando e per quanto tempo avere un’erezione. Questo trattamento può essere costoso e di solito non è raccomandato fintantoché tutti gli altri metodi siano stati provati. Come per qualsiasi intervento chirurgico, c’è il rischio di complicazioni come infezioni. In genere il primo passo consiste nel consultare il proprio medico di famiglia od un medico di medicina generale. Nel caso di particolari situazioni di salute puoi invece andare direttamente dallo specialista (andrologo/urologo e sessuologo, rispettivamente per cause organiche e psicologiche). Individuare la natura del problema è importante per poterla trattare in modo efficace e, quando possibile, definitivo.

L’azione dura anche per 5 ore e si è dimostrato efficace in caso di impotenza causata da diabete, malattie del cuore, ipertensione, cattiva circolazione sanguigna. Le compresse di Levitra devono essere assunte per bocca con un po’ d’acqua, meglio evitando pasti ad alto contenuto di grassi. La durata dell’effetto non è lunga quanto quella del Cialis, ma si “limita” ad 8-10 ore.

Come migliorare l’erezione a 60 anni?

Dopo i 50-60 anni la disfunzione erettile è frequente, anche se non ci sono malattie e i sessuologi dicono che è per l’età. Invece è causata da una non corretta educazione sessuale, infatti si può prevenire allenando i muscoli ischiocavernosi (i muscoli dell’erezione rigida) con gli esercizi perineali di Kegel.

Innanzitutto bisogna comprendere che il meccanismo erettivo non è una cosa semplice e da dare per scontata, per il puro fatto che un uomo si trovi in un contesto erotico con la partner. Infatti il meccanismo erettile è qualcosa di più complesso, che coinvolge sia la psiche che il corpo attraverso una dinamica precisa e non trascurabile se si intende risolvere veramente il problema. Tra questi diversi farmaci si potrebbe pensare di provare, sotto indicazione del proprio medico curante, in modo da stabilire quelli che più fanno a caso proprio. Se la coppia non trova il modo per integrare questi cambiamenti in un modo diverso di fare l’amore possono insorgere numerose difficoltà della gestione dell’eccitazione (Fenelli, Lorenzini, 1999; Simonelli, 1997).

La disinformazione porta spesso gli uomini a pensare che il problema erettivo sia dovuto a qualcosa di fisico che non funziona, e che basti un farmaco come il Viagra o il Levitra per risolvere il problema in modo facile e veloce. Spesso perché così si è sentito dire da qualche amico, o si è letto su qualche sito in internet. Come già accennato, la ricerca di rimedi per i problemi di erezione è aumentata di tendenza negli ultimi anni, complice anche un vastissimo mercato di pillole di ogni genere che promettono di risolvere il problema in modo facile e veloce. Essi possono essere utilizzati al momento di un rapporto sessuale o nell’ambito di un programma riabilitativo della circolazione del pene . I dispositivi meccanici inducono l’erezione tramite un meccanismo composto da un cilindro e un anello.

Ultimamente sono ancora più ottimista perché ho letto i primi dati dello studio sulla terapia a onde d urto a bassa intensità per disfunzione erettile coordinato dalla SIA, la società italiana di andrologia. Enrico Filippini di Brescia seguiamo con grande interesse il nuovo studio multicentrico che coinvolge tutto il nostro paese. Pazienti maschi impotenti con diversi tipi di mancata erezione, lieve o severa, vengono studiati prima e dopo l’applicazione di onde d’urto peniene.

curare l'impotenza

Esistono poi delle condizioni predisponenti che pur non essendo cause dirette di deficit erettile sono in grado di aumentarne esponenzialmente il rischio. La tecnologia delle onde d’urto è stata sviluppata in Israele alcuni anni fa ed è utilizzata già per il trattamento della calcolosi renale cosi’ come terapia antalgica. Cause chirurgiche e radioterapiche – La radioterapia e gli interventi chirurgici o endoscopici a livello della pelvi possono determinare una disfunzione erettile a seguito di lesioni nervose o vascolari. La prostatectomia radicale per carcinoma della prostata e la cistectomia radicale per carcinoma della vescica rappresentano le principali cause di disfunzione erettile postchirurgica. Anche in seguito a trattamento radioterapico per carcinoma prostatico, è stato registrato un deficit erettile in una percentuale compresa tra il 30 e l’85% dei pazienti trattati. Si definisce “disfunzione erettile” l’impossibilità di raggiungere o mantenere un’erezione adeguata ad avere un rapporto sessuale soddisfacente.